Perchè il cane è il migliore amico dell’uomo

Il migliore amico dell’uomo: il cane

Che il cane venga spesso considerato come il migliore amico dell’uomo non è una novità, è un luogo comune molto diffuso che ha comunque le sue radici di verità e il motivo è facilmente intuibile osservando il comportamento dell’amico peloso a quattro zampe nei confronti della persona che, ai suoi occhi, è il suo padrone e quindi meritevole del massimo rispetto.

un cucciolo di labrador

E’ importante chiarire che i cani identificano solo una persona come padrone e solo a lei mostrano il rispetto più assoluto, solo per lei si annullano completamente; tutti gli altri vengono rispettati e amati, ma mai nella misura in cui viene amato il suo unico padrone.

I motivi

La spiegazione di questo fenomeno va ricercata nell’indole dell’animale e nella sua necessità di sottomettersi completamente alle volontà del padrone; ovviamente il carattere del cane varia individualmente, così come succede con gli esseri umani, e un cane può dimostrare il suo amore in maniera diversa dagli altri ma non per questo non significa che provi amore e stima incondizionata.

Sono proprio i sentimenti incondizionati una delle caratteristiche peculiari dei cani, perché quando loro riconoscono un individuo come il loro padrone, questo potrà anche non comportarsi bene con lui (speriamo non succeda mai) ma il cane non smetterà mai di volergli bene e di essergli fedele e, passato il primo momento di delusione, tornerà a fargli le feste e a chiedere le coccole come se nulla fosse successo. Ovviamente anche questo è relativo, i cani hanno tempistiche diverse ma, prima o poi, succederà.

Un cane resta fedele al suo padrone fino alla sua morte e, non è raro, che a poca distanza dalla morte del padrone anche il cane sia deceduto, lasciandosi andare, specialmente se si tratta di animali adulti, che hanno vissuto un lungo periodo della loro vita accanto all’individuo considerato come figura di riferimento.

Il cane nulla chiede e tutto da: in cambio vorrebbe solo coccole e cibo, nulla di esagerato rispetto a quanto sa donare gratuitamente. Esistono anche casi in cui un cane può combinare qualche danno a cose o persone, per questo è sempre meglio tutelarsi con una polizza assicurativa per cani.

I benefici sull’uomo

E’ stato dimostrato che chi possiede un cane gode di numerosi vantaggi a livello salutare, dovuto proprio alla presenza nella sua vita di un amico a quattro zampe.
Chi torna a casa dal lavoro, per esempio, stressato dopo una lunga giornata di fatica e trova ad attenderlo il suo amico che non gli negherà certo le feste, proverà immediato sollievo e ristoro e, a lungo andare, la prospettiva di poter arrivare a casa trovando la gioia di un cane, ha effetti stimolanti involontari sul cervello.

Inoltre, proprio il beneficio dovuto alla presenza di un cane in famiglia, è l’abbassamento della pressione sanguigna ed è, quindi, un valido alleato contro l’ipertensione, per la riduzione del rischio di infarto (-40%) e di ictus (-30%), perché la sua sola presenza diminuisce il battito cardiaco e rallenta la respirazione; inoltre i cani costringono a effettuare delle passeggiate quotidiane, ottime per tenere il fisico allenato respirando aria fresca.

Da non sottovalutare nemmeno l’aiuto che danno in caso di solitudine e depressione: chi ha un cane raramente si sentirà solo al mondo, avrà sempre qualcuno da accudire e, il pensiero che la vita dell’esserino a quattro zampe che circola in casa dipende esclusivamente dalle azioni del padrone, è uno stimolo per reagire e per affrontare il mondo con più coraggio.

Basterebbe questo per spiegare perché il cane è considerato il miglior amico dell’uomo ma sono tanti i motivi e solo chi ha, o ha avuto, un amico a quattro zampe accanto può saperlo: si crea un legame esclusivo talmente stretto che, spesso, si arriva a una vita in simbiosi.

http://assicurazioniinitalia.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *