APN di Tim per Smartphone e tablet Android, da iPad e iPhone

L’APN Tim spesso e volentieri si è rivelato essere un tipo di configurazione veramente complessa da effettuare, e di certo non ha reso la vita facile a coloro che hanno questo gestore.

Ma come si configura e soprattutto a cosa serve questo particolare APN? Di seguito tutte le informazioni a riguardo, le quali dovrebbero permettervi di risolvere ogni vostro dubbio, anche se non siete dei NERD!

tim con apn di iphone

L’APN Tim, a cosa serve?

L’APN altro non è che un tipo di configurazione, che deve essere attivata sul proprio telefonino, grazie alla quale sarà possibile navigare sul web: si può dunque sostenere che l’APN è come una sorta di password che di fatto vi permette di poter navigare, senza grossi problemi e perdite di tempo, sul web.

Con l’APN configurato perfettamente infatti, sarà possibile riuscire a navigare col proprio dispositivo mobile, qualunque esso sia.

I due tipi di APN

A differenza di quanto si possa immaginare, i tipi di APN sono due, ed ognuno di essi sarà utile per poter ricevere due tipi di dati differenti: il primo tipo di APN serve, come spiegato prima, per poter navigare sul web, mentre il secondo serve per poter ricevere ed inviare gli MMS, ovvero i messaggi multimediali con tanto di foto, suoni e altri contenuti che non riescono ad essere contenuti nel semplice messaggio di testo.
Dovete configurare perfettamente il vostro telefono se volete scambiare questi particolari dati in maniera corretta.

Come configurare i due APN Tim sui dispositivi mobili di ogni tipo, ma recenti

Ora, voi che avete dei dispositivi mobili di ultima generazione, ma non riuscite a navigare sul web e mandare e ricevere MMS non dovete disperare: dovete invece rilassarvi ed evitare di perdere la calma, cosa che spesso accade.
Per configurare il vostro APN dovete semplicemente recarvi sulle impostazioni del vostro dispositivo e, successivamente, sulle proprietà di rete, che spesso prende il nome di wireless e rete nel vostro menù.
In questa schermata, dovete premere sulla voce reti mobili e successivamente su APN: sicuramente questa schermata sarà vuota, e da essa dovrete attivare il vostro APN, semplicemente cliccando sulla voce aggiungi nuovo APN.

apn configurazione tim
Schermata di configurazione dell’APN su Smartphone Android

Ora dovrete compilare il modulo di configurazione, che richiede pochi passaggi: dategli come nome “TIM WEB”, e nella voce APN scrivete “inbox.tim.it“.

Tutte le altre voci non devono essere modificate, tranne l’ultima ovvero il tipo APN, che deve essere impostato su internet, oppure su internet ed MMS per entrambi i servizi.
Ora il vostro telefono sarà perfettamente configurato.

I vecchi modelli di telefono

La configurazione, per i modelli datati, risulta essere leggermente differente: il procedimento è uguale ma cambiano i dati, come il nome, che stavolta sarà “TIM IT WAP”, e come APN dovrete scrivere “wap.tim.it”.
Nome utente e password saranno “WAPTIM”, mentre il tipo di APN sarà un semplice default.
Ecco come configurare anche i vecchi modelli di cellulare.

Procedendo in questo modo comunque, potrete dire addio ai vari problemi che avete riscontato in passato, e che tanto nervoso vi hanno fatto prendere: configurare l’APN Tim sarà semplice e veloce, e vi permette di navigare senza limiti e problemi da Smartphone e tablet Android, da iPad e iPhone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *